Sprechi alimentari: i suggerimenti della FAO per ridurli

“In particolare è necessario migliorare la comunicazione tra fornitori e rivenditori per abbinare domanda e offerta. Le discrepanze tra domanda e offerta sono infatti una delle principali cause di spreco di cibo.”

“Scartare prodotti alimentari in base a valutazioni di tipo estetico o di sicurezza è spesso un’altra delle cause di perdita di cibo. In alcuni casi, gli agricoltori scartano tra il 20/40 per cento dei loro prodotti freschi, perché non soddisfano le richieste “estetiche” del rivenditore.”

Leggi l’articolo intero della FAO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *