5 Marzo 1922 nasceva Pier Paolo Pasolini

“T’insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece.”
Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini nasce a Bologna nel 1922 da madre friulana e padre romagnolo.

Fin da giovane dimostra il suo interesse per la cultura popolare e i dialetti italiani.

Nel 1950 si trasferisce con la madre a Roma, dove lo ricordiamo per la sua raccolta di poesie in friulano La meglio gioventù, con cui vince il premio “Giosuè Carducci”, per Ragazzi di vita, romanzo sulla vita dei ragazzi delle borgate romane con cui è entrato in contatto dal suo arrivo nella capitale e per aver fondato la rivista “Officina”e pubblicato la raccolta di poemetti Le ceneri di Gramsci.

Negli anni ‘60 Pasolini passa al cinema: il suo esordio alla regia è il film Accattone. Altri film da ricordare, di cui firma sempre la sceneggiatura, sono Mamma Roma, Il vangelo secondo Matteo, Uccellacci e uccellini, Edipo re, Teorema e Medea.

Nei primi anni ‘70 Pasolini si dedica al progetto cinematografico, chiamato “trittico della vita”, che comprende tre film: Il Decameron, tratto dalle novelle di Boccaccio, I racconti di Canterbury, tratti dall’opera di Chaucer, e infine Il fiore delle Mille e una notte.
A partire dal 1973 Pasolini incomincia a collaborare con il “Corriere della Sera”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *